Riabilitazione dei Disturbi dell’ATM

La salute della nostra bocca e della nostra mandibola svolge un ruolo fondamentale nel benessere quotidiano. Problemi in queste aree possono influenzare non solo la capacità di mangiare e parlare ma anche la qualità della vita in generale. Tra questi, i disturbi dell’articolazione temporomandibolare (ATM) rappresentano una sfida sia per i pazienti che per i professionisti della salute. In questo contesto, la riabilitazione dell’ATM emerge come una strategia terapeutica essenziale.

L’articolazione temporomandibolare collega la mandibola al cranio, permettendoci di aprire e chiudere la bocca, masticare, parlare e sbadigliare. Disturbi in questa articolazione possono causare dolore, difficoltà a muovere la mandibola, clic o crepitii, e una serie di altri sintomi. La riabilitazione dell’ATM è un processo terapeutico volto a ridurre il dolore, migliorare la mobilità e la funzionalità dell’articolazione e, in ultima analisi, migliorare la qualità della vita del paziente.

Questo processo può includere una varietà di trattamenti, come esercizi specifici, l’uso di apparecchi ortodontici, terapie fisiche, tecniche di rilassamento e gestione dello stress. L’approccio è spesso multidisciplinare, coinvolgendo dentisti, fisioterapisti, e talvolta anche psicologi, a seconda delle necessità specifiche del paziente.

I benefici della riabilitazione dei disturbi dell’ATM sono molteplici e possono avere un impatto significativo sulla vita dei pazienti. Tra questi, i più evidenti includono:

  • Riduzione del Dolore: Molti pazienti sperimentano un notevole sollievo dal dolore, grazie alle tecniche di riabilitazione che aiutano a ridurre la tensione muscolare e migliorare l’allineamento dell’articolazione.
  • Miglioramento della Funzionalità: La riabilitazione può aumentare l’ampiezza di movimento dell’articolazione, facilitando azioni quotidiane come mangiare, parlare e sbadigliare.
  • Diminuzione della Dipendenza da Farmaci: Con il miglioramento dei sintomi, molti pazienti possono ridurre o eliminare l’uso di antidolorifici e anti-infiammatori.
  • Prevenzione di Ulteriori Danneggiamenti: Un corretto trattamento può aiutare a prevenire l’aggravarsi dei sintomi o il manifestarsi di nuovi problemi.

La riabilitazione dell’ATM viene considerata in vari scenari, tra cui:

  • Limitazioni nel Movimento della Mandibola: Qualora ci siano difficoltà nell’aprire completamente la bocca o movimenti mandibolari limitati.
  • Disturbi dell’Articolazione: Come l’artrite dell’ATM o lesioni all’articolazione.
  • Sintomi Associati: Inclusi mal di testa, dolore al collo, e vertigini che possono essere collegati a disturbi dell’ATM.
  • Dolore Cronico all’ATM: Per pazienti che sperimentano dolore persistente nonostante altri trattamenti conservativi.

La decisione di intraprendere un percorso di riabilitazione è presa dopo un’accurata valutazione da parte di professionisti, che considererà la storia clinica del paziente, i sintomi attuali, e gli obiettivi di trattamento. Nel nostro team abbiamo specialisti esperti nel trattamento dei disturbi dell’articolazione temporomadibolare, contattaci per una valutazione.

I Nostri Specialisti

in Fisioterapia e Riabilitazione

Massimo Giacomini

Fisioterapia

Roberto Avanzini

Fisioterapia

Nicola Schreiber

Fisioterapia

Brandon Meruvia Vidal

Fisioterapia

Domande Frequenti

Quanto dura il dolore temporo-mandibolare?

La durata del dolore associato alla disfunzione temporo-mandibolare (DTM) varia notevolmente tra i pazienti, potendo durare da poche settimane a diversi anni. Il trattamento tempestivo e appropriato può ridurre significativamente la durata e l'intensità del dolore. La gestione può includere terapie fisiche, farmacologiche e talvolta interventi chirurgici.

Come sistemare la mandibola con scatto o click?

Per gestire una mandibola che presenta scatti o click, spesso legati alla disfunzione temporo-mandibolare (DTM), si raccomanda uno specialista. Le opzioni terapeutiche includono esercizi di rilassamento e di stretching per i muscoli masticatori, l'uso di placche occlusali per ridurre lo stress e, in alcuni casi, trattamenti più invasivi come l'iniezione di Botox o la chirurgia.

Quali sintomi indicano la necessità di una valutazione per disordini temporo-mandibolari?

I sintomi che indicano la necessità di una valutazione per disordini temporo-mandibolari includono dolore persistente nella zona della mascella, difficoltà nell'aprire o chiudere la bocca, e un suono di clic o di frizione quando si muove la mandibola. Questi segnali possono suggerire problemi nell'articolazione temporo-mandibolare o nei muscoli correlati.