Bruxismo, fisioterapia e botulino

Bruxismo, fisioterapia e botulino

Il Bruxismo è una condizione in cui si digrignano i denti, sfregando l’arcata superiore contro l’inferiore o stringendo con una certa forza le mascelleIl bruxismo è una condizione abbastanza frequente che dipende dall’involontaria contrazione dei muscoli della masticazione. Si verifica in prevalenza di notte e può causare diversi disturbi: usura dei denti, dolore alla mandibola, mal di testa. Un fenomeno simile è il serramento dei denti o il serramento con battitura.

Solitamente si riconosce questa situazione di bruxismo con l’osservazione dei denti o è il partner che segnale rumori di sfregamento o battitura durante la notte.

Tale fenomeno che avviene per la maggior parte durante le ore notturne può causare numerosi disturbi come:

  • usura dei denti
  • dolore alla mandibola
  • cefalea
  • cervicalgia
  • dolore alla spalla
 

Le cause principali di questo fenomeno notturno sono lo stress, una stato ansioso e/o depressivo, disturbi del sonno, malocclusione dentale e patologie di carattere neuromuscolare.

La persona che “digrigna i denti” compie un atto di serramento seguito da un movimento ritmico o aritmico dei denti causandone lo sfregamento e la conseguente usura dei denti. In alcuni casi è necessario l’intervento del dentista o Gnatologo con l’utilizzo di bites.

Un altro aspetto più legato alla riabilitazione e fisioterapia riguarda l’aspetto del dolore che viene a crearsi dall’utilizzo continuato e intenso dei muscoli masticatori, i muscoli maggiormente coinvolti sono il muscolo temporale, muscolo massetere, muscolo pterogoideo mediale o interno; questi muscoli provocano mal di testa, mal di collo e male facciale. Il dolore è spesso descritto come una forte rigidità muscolare mattutina con annessa una cefalea che può essere localizzata sulla nuca, a livello degli occhi e sulle tempie. In alcuni casi inoltre alla cefalea è presente dolore o forte rigidità del collo fino alle spalle.

C’è un modo per poter migliorare in modo importante la problematica del bruxismo e/o serramento.

La Fisioterapia con l’intervento del chirurgo Maxillo facciale può risultare spesso molto utile nella cura del dolore sopra descritto. Specificatamente si eseguono alcune sedute di fisioterapia che variano dalla situazione di partenza facendo una terapia manuale associata all’utilizzo della laser terapia per il riequilibrio dell’assetto neuromuscolare della mandibola; questo aspetto è fondamentale per “rimettere in asse” e decontratturare i muscoli rigidi che danno dolore. Tale metodica spesso risulta efficace per il miglioramento della sintomatologia ma in alcuni casi, purtroppo sempre più diffusi, è inoltre necessario eseguire iniezioni di Botulino nei muscoli contratti nella fattispecie il massetere e pterogoideo interno. Tale procedura è eseguito dalle mani esperte di un Chirurgo Maxillo facciale che iniettando la dose giusta permette al muscolo di rilassarsi.

Nel processo di cura spesso si ricorre, come detto in precedenza, alla figura del Dentista Odontoiatra o Gnatologo il quale confeziona su misura un Bite per la tutela e protezione dello stato dei denti. In alcuni casi tutte e tre le figure ( Chirurgo Maxillo Facciale, Odontoiatra/Gnatologo e Fisioterapista) si devono interfacciare per trovare ed eseguire il miglior percorso terapeutico per il miglioramento complessivo del problema.

Tale metodica aiuta il paziente a migliorare il dolore, la mobilità della mandibola ed il bruxismo in modo considerevole migliorando nettamente la qualità di vita, la salute dei denti ed il sonno. Questa modalità di trattamento può essere eseguita in regime ambulatoriale.

L’accesso al tipo di cura può avvenire in tre modi:

  • visita iniziale del Chirurgo Maxillo Facciale
  • visita dell’ Odontoiatra e/o Gnatologo
  • valutazione inziale con il Fisioterapista per valutare il caso e l’eventuale parte di riabilitazione dell’articolazione temporo mandibolare e dei muscoli masticatori
 

Una volta inquadrato il caso si decide il tipo di percorso da fare.

Concretamente la riabilitazione del Bruxismo consiste in alcune sedute di terapia manuale eseguite nel distretto cranio facciale e nella regione cervicale per migliorare le contratture muscolare, il movimento articolare dell’articolazione e il movimento della cervicale, in alcuni casi si lavorano anche le spalle ed il torace.

Le iniezioni di botulino nel muscolo massetere o pterogoideo interno verranno eseguite, in base al caso, prima, durante o dopo le sedute di Fisioterapia.

Il confezionamento del bite è fatto da uno specialista Gnatologo che in base alla conformazione del morso forma l’ausilio corretto specifico per la persona. Tale pratica è inserita all’interno del percorso o prima dell’inizio della riabilitazione. Tale metodica risulta fondamentale per prevenire l’usura dei denti.

💬 Possiamo aiutarti?